Tecniche e Pratiche Energetiche per Corpo, Mente e Spirito

I Benefici della Corsa

Scritto da Guido • Venerdì, 29 luglio 2016

Negli ultimi mesi ho ripreso a correre... pratica che avevo sospeso da circa 15 anni.

Ho impostato un programma di allenamento intensivo e la corsa, con i suoi innumerevoli benefici per la qualità della vita e il benessere psicofisico, ne fa chiaramente parte.

La scienza ha dimostrato i grandi effetti benefici che la corsa porta a livello di circolazione, ad esempio riduce i grassi circolanti nel sangue e così i rischi di infarto.

Il sangue diventa meno viscoso  e si normalizzano alcuni tipi di ipertensione, anche il rischio trombosi è ridotto.

Si ottiene inoltre una maggiore elasticità delle pareti arteriose.

Uno studio condotto dall'università di Harvard durato molti anni dimostra che il rischio di morte per patologie cardiovascolari si riduce notevolmente per chi si allena dalle 6-8 ore settimanali, ricomincia leggermente a salire per chi va oltre questo limite.


>>Continua a leggere "I Benefici della Corsa"

Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Dream Control - Il Controllo del Sogno

Scritto da Guido • Mercoledì, 27 luglio 2016

Stanotte mentre sognavo, ero consciamente consapevole che stavo sognando ed avevo il pieno controllo sul sogno.

Ma oltre al sognare lucido c'è un'altra tecnica di cui voglio parlare che è il Dream Control del Silva Mind, ovvero acquisire un controllo sempre più cosciente dell'ambiente onirico, per raggiungere obiettivi specifici.

Così mentre in meditazione cosciente abbiamo il Mind Control (da Silva Mind Control), nel sonno abbiamo il Dream Control.

"Dream Control" è una installazione di nuovi e migliori comportamenti relativamente al mondo dei sogni

... e un metodo differente per ottenere aiuto, suggerimenti o informazioni, dall'altro lato (quello inconscio).

La programmazione del sogno può avvenire seguendo un processo in piccoli fasi:

1. Avere un sogno e ricordare un sogno. Svegliarsi e scriverlo.

2. Avere dei sogni e ricordarsi dei sogni. Svegliarsi e scriverli.

3. Programmarsi a tornare nello stesso posto (dove/quando - spazio/tempo) di questo sogno e comprendere esattamente qual'era la simbologia del sogno. E scriverla. Questa fase si attua preferibilmente al mattino appena svegli.

4. Usare i sogni per risolvere problemi. Scrivere i risultati.

5. Usare i sogni per comunicare a distanza (ad esempio per guarigioni a distanza). Scrivere i risultati.



>>Continua a leggere "Dream Control - Il Controllo del Sogno "

Your browser must support cookies to be able to vote.
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Un Cervello nell'Intestino

Scritto da Guido • Venerdì, 22 luglio 2016
Ci sono sensazioni che sentiamo nello stomaco o nella pancia... sensazioni come le "farfalle nello stomaco" o il mal di pancia emotivo...

Questo perchè nel nostro intestino vi è una rete di neuroni, spesso trascurata, talmente estesa che alcuni scienziati lo hanno soprannominato il nostro "secondo cervello".

Una comprensione più profonda di questa massa di tessuto nervoso, pieno di importanti neurotrasmettitori, rivela che l'intestino fa molto di più che limitarsi a gestire la digestione o infliggere le occasionali fitte nervose (coliti).

Il cervello situato nell'intestino è in connessione con il cervello che abbiamo nel cranio, determina in parte il nostro stato mentale e svolge un ruolo chiave in alcune malattie.

"Il secondo cervello non aiuta con i processi del pensiero ... religione, filosofia e poesia sono competenze del cervello nella testa", dice Michael Gershon, presidente del Dipartimento di Anatomia e Biologia Cellulare presso la Columbia University, esperto nel settore emergente della neurogastroenterologia e autore del libro "Il Secondo Cervello".

Tecnicamente noto come sistema nervoso enterico, il secondo cervello è costituito da guaine di neuroni incorporati nelle pareti del tubo digerente, che misura circa nove metri da un capo all'altro fra l'esofago e l'ano.

Il secondo cervello contiene circa 100 milioni di neuroni, più che nel midollo spinale e nel sistema nervoso periferico messi insieme, dice Gershon.

Questa moltitudine di neuroni nel sistema nervoso enterico ci permette di "sentire" il mondo interiore del nostro intestino e il suo contenuto.

Gran parte di questa potenza di fuoco neurale viene utilizzata nell'elaborazione quotidiana della digestione.

Demolire il cibo, assorbire le sostanze nutritive ed espellere i rifiuti richiede un'elaborazione chimica e meccanica con contrazioni muscolari che si muovono su tutta la linea.


>>Continua a leggere "Un Cervello nell'Intestino"

Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il Flusso dei Meridiani e la Formula Energia-Pensiero

Scritto da Guido • Giovedì, 21 luglio 2016
Se il meridiano Triplice Riscaldatore è attivato indebolisce tutti gli altri meridiani, perchè è il meccanismo di difesa primordiale e crea una reazione immediata di fuga o combattimento.

Normalmente lo sediamo rallentandone in flusso... E allora perchè lo stimoliamo nella Pratica Energetica del Flusso dei Meridiani?

Nel nostro corpo abbiamo 14 meridiani, anche se per essere precisi ci sono 12 meridiani e 2 vasi collettori, uno sul davanti e uno che corre nella parte posteriore, che vengono chiamati comunemente meridiani.

E c'è una grande quantità di energia che fluisce attraverso gli organi ed ogni organo è associato al flusso di energia all'interno di un meridiano.

Così il Triplice Riscaldatore è solo uno dei 12 apostoli... ehm... meridiani, in cui l'energia fluisce in abbondanza.

Nella sequenza dei meridiani (perchè in realtà non sono indipendenti, ma fluiscono uno nell'altro) il Triplice Riscaldatore segue il meridiano del Pericardio, che scende attraverso la parte mediale interna del braccio e arriva al dito medio.

Poi questo grande flusso di energia inizia sul retro della mano e corre su dall'anulare... su, su, su... per terminare a livello delle tempie.

Poi il meridiano della Cistifellea inizia sul lato esterno dell'occhio... e bla-bla-bla in un flusso unico e continuo.


>>Continua a leggere "Il Flusso dei Meridiani e la Formula Energia-Pensiero"

Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le Routines Quotidiane Devono Essere Basate sui Propri Ideali

Scritto da Guido • Mercoledì, 20 luglio 2016
Spesso ci troviamo a voler fare troppe cose e alla fine ci troviamo inconcludenti.

Ci troviamo a praticare meditazione, yoga, tecniche energetiche, leggere, studiare, e poi ci sono famiglia, lavoro, sport... e tutto questo anzichè apportare benessere porta ad uno stato di sopraffazione e di stress ulteriore.

E allora come fare?
Una volta che si sono soddisfatti i bisogni animali di base, ci vuole solo un po' di organizzazione!

E per avere organizzazione bisogna solo scegliere quali specifiche tecniche ed abilità sono necessarie per andare dove vogliamo andare, per raggiungere gli obiettivi che vogliamo ottenere adesso.

C'è bisogno di un ideale che ci spinga nella direzione giusta, che ci spinga avanti.

Con questo ideale, tutte le tecniche vanno al loro posto. Non farai più nulla che ti porti nella direzione opposta al tuo ideale.

Una vita centrata su degli ideali continua a crescere fruttuosamente.
Una vita centrata su una sola idea, invece, diventa secca, perchè le idee sono facilmente soddisfatte.

E siccome un ideale non può mai essere soddisfatto allora agisce come un motore perpetuo di motivazione.
Anche un'idea può motivare, ma siccome è facilmente soddisfatta, non motiva a lungo.

Così la mia domanda è "Per quale ideale stai combattendo?"


>>Continua a leggere "Le Routines Quotidiane Devono Essere Basate sui Propri Ideali"

Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!