Tecniche e Pratiche Energetiche per Corpo, Mente e Spirito

La Scansione dell'Aura

Scritto da Guido • Giovedì, 23 marzo 2017
La scansione dell'aura è un set di 3 tecniche del Pranic Healing che si apprende nel livello base, subito dopo aver sensibilizzato i chakra delle mani.

Secondo la teoria del Pranic Healing esistono 3 livelli dell'aura:


  • aura esterna

  • aura della salute

  • aura interna

Quella più importante su cui lavorare è l'aura interna, quella più vicino al corpo, ma è bene prendere consapevolezza anche degli altri 2 strati.

L'operatore rimane concentrato sui palmi delle mani e si dispone inizialmente tra i 3 e 4 metri muovendosi verso il soggetto da scansionare e cercando di percepire il primo strato aurico, quello più esterno, fin quando sente una leggera pressione o un aumentato formicolio. Normalmente viene percepita ad 1-2 metri, ma molto dipende dallo stato mentale e di salute del soggetto.


La stessa tecnica è usata nel primo livello del metodo russo elaborato da Bronnikov per l'attivazione del "biocomputer".


>>Continua a leggere "La Scansione dell'Aura"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 3.04 of 5, 47 vote(s) 3306 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Settare 3 Priorità al Giorno - L'Importanza della Pianificazione

Scritto da Guido • Mercoledì, 22 marzo 2017
Una buona abitudine da sviluppare è quella di fermarsi ogni sera a fare il punto della giornata e settare le priorità per il giorno successivo.

E' essenziale ridurre a 1, max 3 le cose essenziali da fare, in modo da poterle fare subito, in fretta e poi dedicarsi ad altro... ma solo dopo averle portate a termine.

Perchè è importante? Perchè spesso rimaniamo presi nel turbine degli imprevisti o delle mille attività quotidiane e solo a fine giornata ci ricordiamo di non aver fatto nulla per portare a termine i progetti che ci stanno tanto a cuore.

Io mi sono dato l'obiettivo di farlo ogni sera e tengo anche traccia di questa attività in quanto la mia idea era ed è ancora di renderla un'abitudine perfettamente integrata nelle mie routines e non una cosa che posso fare o meno.

Ci sono tanti modi per farlo...


  • un grosso foglio da mettere sul tavolo con le 3 priorità per il giorno dopo

  • scrivere le priorità su una lavagna magnetica davanti alla scrivania e/o vicino alla porta

  • dei post-it

  • dei post-it virtuali da mettere sul desktop

Come faccio io?

Ho due possibilità. Una è la lavagna magnetica. L'altra è Todoist.


>>Continua a leggere "Settare 3 Priorità al Giorno - L'Importanza della Pianificazione"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 3.05 of 5, 81 vote(s) 5468 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le 5 Tecniche Base del Pranic Healing

Scritto da Guido • Giovedì, 16 marzo 2017
Il Primo Livello del Pranic Healing insegna essenzialmente le basi del metodo, che consistono nell'attivare i centri psichici delle mani (chakra), ma soprattutto nel purificare ed energizzare.

La purificazione energetica (o pulizia energetica) è necessaria per favorire l'assorbimento dell'energia e velocizzare l'eventuale guarigione.

Da buon sperimentatore sto studiando ed applicando il libro Miracoli con il Pranic Healing di Choa Kok Sui una tecnica alla settimana ed ho cominciato proprio dal primo livello che è
costituito da 5 Tecniche di Base:

1. Sensibilizzare le mani

2. Scansione dell'aura interna

3. Spazzare o ripulire in modo generale o localizzato

4. Energizzare e proiettare prana

5. Stabilizzare il prana proiettato.


>>Continua a leggere "Le 5 Tecniche Base del Pranic Healing"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.99 of 5, 79 vote(s) 3196 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

I 4 Livelli del Pranic Healing

Scritto da Guido • Giovedì, 9 marzo 2017
Sto muovendo i primi passi nel Pranic Healing e da buon sperimentatore abbino studio e pratica.

Sono ancora agli inizi e per ora sto facendo semplicemente alcune cose:


1. sto fuori al sole il più possibile (per favorire l'assorbimento del prana solare)
2. sto scalzo il più possibile (per favorire l'assorbimento del prana terrestre)
3. respiro lentamente e consapevolmente (per favorire l'assorbimento del prana dell'aria)


Mi sento bene, centrato e con una buona vitalità generale.


Per quanto riguarda la teoria invece sto studiando il libro base del metodo in cui sono spiegati i 4 Livelli del Pranic Healing.


Come già scritto, non prendo tutto per oro colato, ma allo stesso tempo mantengo la mente aperta e sperimento.

Livello 1. Elementary Pranic Healing
E' richiesta concentrazione tattile e servono 3-5 sessioni per imparare i concetti e le tecniche di base. In 1-2 mesi di pratica regolare si può acquisire una buona abilità.

Livello 2. Intermediate Pranic Healing
Si usa la respirazione pranica e si approfondisce lo studio dei chakra maggiori. Servono 3-5 sessioni per acquisire il materiale del livello e 1-2 mesi di pratica regolare per cominciare a trattare casi più difficili.


>>Continua a leggere "I 4 Livelli del Pranic Healing"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.94 of 5, 206 vote(s) 3427 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

L'Alchimia Taoista Comincia con l'Orbita Microcosmica

Scritto da Guido • Giovedì, 9 marzo 2017

Nel sistema Taoista la prima cosa da fare è aprire e connettere i due meridiani che formano l'Orbita Microcosmica.

Il prima canale è il meridiano centrale o vaso concezione e comincia nella zona del perineo, risalendo la parte anteriore del corpo fino alla bocca.

La sua natura è fredda e legata alla polarità yin.

Il secondo canale è il meridiano governatore che comincia nella zona del perineo risalendo la parte posteriore del corpo fino alla sommità della testa per poi ridiscendere fino al palato.

La sua natura è calda e legata alla polarità yang.

Normalmente i due canali portano l'energia dal basso verso l'alto, ma quando si appoggia la lingua sul palato, dietro ai denti dell'arcata superiore avviene la chiusura dell'orbita microcosmica e l'energia comincia a fluire come in un solo canale: scende nella parte anteriore e risale nella parte posteriore in cicli continui.



>>Continua a leggere "L'Alchimia Taoista Comincia con l'Orbita Microcosmica"

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 2.85 of 5, 170 vote(s) 3101 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!