Tecniche e Pratiche Energetiche per Corpo, Mente e Spirito

Due Strategie di Produttività per Motivarsi ad Agire

Scritto da Guido • Lunedì, 6 febbraio 2017 • Categoria: STRATEGIE


Per creare pressione e motivarsi a portare a termine il lavoro da fare ci sono due strategie principali.

La prima consiste nel limitare il tempo, la seconda nel limitare il numero delle attività. Se hai una lunga lista di cose da portare a termine non puoi fare tutto, ma puoi comunque lavorarci sopra con una certa intensità.

Limitare il tempo è una strategia abbastanza semplice e consiste nell'impostare un timer e fare tutto il lavoro possibile in quel tempo. Io utilizzo l'applicazione Pommodoro Challenge e mi trovo molto bene con questa strategia per un determinato tipo di attività.

In pratica mi concentro in brevi sequenze ad alta intensità, ad esempio 25 minuti per fare tutto quello che posso, pausa, poi altri 25 minuti. Questa può essere un'ottima strategia nello studio o nella lettura, in un allenamento fisico o in qualsiasi cosa in cui si voglia rimanere focalizzati per un certo periodo di tempo.

Ad esempio se voglio riordinare una stanza incasinata (ad esempio un garage o un solaio) o anche solo i files nel computer, questa è la strategia migliore da adottare.

La seconda strategia prevede invece un numero limitato di cose da fare e si va avanti finchè non si finisce. In questo caso imposto delle mini-liste di 5-6 attività da fare in serie e procedo finchè non ho finito.

Un esempio pratico di applicazione delle due strategie, anche per capirle meglio, è il seguente.
Decido di leggere un libro.

Strategia 1.
Ogni giorno dedico mezz'ora alla lettura del libro (indipendentemente da quante pagine io possa leggere).
Vantaggio. Non mi preoccupo di quanto ci metterò e procedo tranquillamente.
La uso con un libro spesso e con capitoli molto lunghi.

Strategia 2. Ogni giorno leggo un capitolo del libro, oppure 20 pagine (indipendentemente da quanto tempo ci possa mettere)
Vantaggio. So esattamente quando finirò il libro.
La uso con un libro che presenta capitoli brevi.

In realtà non c'è una strategia migliore tra le due. Ognuna ha i suoi pro ed i suoi contro.

Se si decide di studiare per tutto il pomeriggio, poi ci si può trovare a perdere tempo guardando il cellulare per distrarsi un po' o leggere senza una vera focalizzazione e leggere tutto senza ricordarsi nulla.

Se si decide di fare 10 attività poi ci si può ritrovare a fare solo le più facili tralasciando i "mattoni", la "polpa"... ed anche questo atteggiamento non è vincente.

Quando applicare una strategia e quando l'altra?

Io normalmente uso la Tecnica del Pomodoro quando non è ben chiaro il tempo necessario (e potrebbe anche essere molto lungo) per completare l'attività. Quindi uso "fiammate" da 25 minuti.

Uso invece sequenze di cose da fare con l'applicazione Todoist e questo mi permette di rimanere molto più focalizzato sul processo. Il problema delle liste è che spesso possono essere piene di cose banali o peggio ancora impossibili da portare a termine.

Normalmente le mie liste sono fatte di azioni chiaramente definibili in un certo contesto. Vincolare il numero dei compiti mi incoraggia a farli in tempi più veloci, un po' come un piastrellista che non guarda le ore ma il numero di metri quadri che riesce a posare.

Invece ad esempio, per imparare una forma di taiji, non so quanto tempo ci posso mettere ed allora dedico al suo apprendimento mezz'ora al giorno.

E tu cosa usi per controllare la tua produttività? Preferisci creare liste di cose da fare e concentrarti sulle azioni o stabilire un tempo preciso per focalizzarti sul lavoro? Condividi i tuoi pensieri nei commenti.

| Top Exits (0)
Karma for this article:
Current karma: 3 of 5, 396 vote(s) 1161 hits
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon  Technorati  Google  Bookmark   at del.icio.us Digg  Bookmark   at YahooMyWeb Bookmark   at reddit.com Bookmark   at NewsVine Bookmark   with wists Bookmark using any bookmark manager!

0 Trackbacks

  1. Nessun Trackbacks

0 Commenti

Mostra commenti (Cronologicamente | Per argomento)
  1. Nessun commento

Aggiungi Commento


Enclosing asterisks marks text as bold (*word*), underscore are made via _word_.
Standard emoticons like :-) and ;-) are converted to images.
E-Mail addresses will not be displayed and will only be used for E-Mail notifications.
If you enter your twitter name, your timeline will get linked to your comment.


I commenti sottoposti sono soggetti a moderazione prima di essere mostrati.